Bozzo Garden Abbatte il batterio della Legionella

 

 

IL BATTERIO LEGIONELLA PNEUMOPHILA:
 

Bozzo Garden fornisce soluzioni integrate in programmi di biosicurezza nel settore benessere con particolare attenzione ai trattamenti contro Legionella Pneumophila e Pseudomonas nelle reti idriche di acqua calda sanitaria (ACS) ed acqua fredda (AFCU) e nei condotti dell’aria condizionata.

 

La Legionella pneumophila è un batterio ubiquitario che si sviluppa in ambienti umidi e si moltiplica molto rapidamente nel biofilm - ovvero nella matrice in cui crescono i batteri, le alghe ed i protozoi - che si forma nelle tubature, nelle cisterne, negli impianti di condizionamento e di deumidificazione.

Se inalato il batterio della Legionella pneumophila può causare una malattia denominata legionellosi che si manifesta con sintomi simili a quelli della polmonite e la cui infezione ha un tasso di mortalità pari al 10% al 15%.

La temperatura è un fattore fisico importante per la crescita e la proliferazione della Legionella.

 

TRASPORTO DEL BATTERIO E SOGGETTI A RISCHIO

L’acqua può formare delle goccioline di piccole dimensioni (5 μm) che, se trascinate dall’aria, possono veicolare la Legionella. Il batterio non è trasportato dal vapore anche se l’acqua è contaminata, poiché le dimensioni delle gocce d’acqua che costituiscono il vapore, sono modeste e tali da non essere un efficace veicolo per il batterio.

I soggetti a rischio sono persone con sistema immunitario basso, quali, tipicamente, pazienti ospedalizzati, anziani, neonati. La legionellosi è sottoposta a sorveglianza speciale da parte dell’OMS e della Comunità Europea.
 

CONTROLLO E PREVENZIONE

Il controllo e la prevenzione della Legionellosi si basano sull’eliminazione delle condizioni che favoriscono la moltiplicazione del batterio della Legionella. Questo obiettivo può essere ottenuto con una buona progettazione ed una corretta manutenzione dell’impianto, ma soprattutto attraverso un efficace programma di igienizzazione. In prima fase viene effettuata l’analisi del rischio di contaminazione e compilato il registro per il controllo della legionellosi (ex linee Guida del 04/04/2000); successivamente viene redatto il protocollo di lavoro con il programma annuale dell’attività di manutenzione, cui seguirà il certificato di sanificazione.

Queste attività sono accompagnate da un’accurata analisi dell’impianto che negli impianti idrici ha lo scopo di evitare la presenza di tubazioni con tratti ciechi e ristagni d’acqua, nonché di limitare la formazione di nicchie biologiche attraverso la pulizia e la rimozione dei sedimenti nei serbatoi. Negli impianti di condizionamento, invece, si tratta di mantenere efficienti i separatori di gocce a valle delle sezioni di umidificazione, di controllare lo stato di efficienza dei filtri e di eliminare la presenza di gocce d’acqua sulla loro superficie.

Nella pratica è essenziale inibire efficacemente la crescita di alghe, protozoi e altri batteri (nutrimento per la legionella) e prevedere sistemi contro la formazione del biofilm e la corrosione utilizzando trattamenti biocidi ed insieme evitando, quando possibile, l’intervallo di temperatura 25 – 55°C.
 

TRATTAMENTI NEGLI IMPIANTI

I trattamenti di sanificazione consistono nell’erogazione di perossido di idrogeno con nucleo stabilizzato, sono biodegradabili al 100% e non sono tossici neanche in caso di sovradosaggio.


 

Hai bisogno di un consiglio riguardo l'Impianto per Legionella?

Compila il form e contatta il nostro Staff...!

Riceverai una risposta in
brevissimo tempo!

Your details were sent successfully!